Colesterolo e alimentazione: cibi e consigli per una dieta equilibrata

//Colesterolo e alimentazione: cibi e consigli per una dieta equilibrata

Colesterolo e alimentazione: cibi e consigli per una dieta equilibrata

  • biologa nutrizionista

La dott.ssa Ilaria Goria, biologa nutrizionista, ci parla del colesterolo e di quale dieta seguire per tenerne sotto controllo i livelli nel sangue.

COLESTEROLO BUONO/CATTIVO

Quando si parla di colesterolo, nel linguaggio comune, si sente spesso parlare di colesterolo buono e cattivo. In realtà il colesterolo è uno solo, è un grasso della classe degli steroli, importantissimo per la fisiologia umana in quanto componente essenziale delle membrane cellulari. La differenza la fanno le proteine associate al colesterolo. Il colesterolo “cattivo” ha come sigla LDL mentre il colesterolo buono ha come sigla HDL. Queste due sigle indicano appunto le proteine (nello specifico lipoproteine) associate alla struttura del colesterolo, che possono essere a bassa intensità, “Low” (e da qui Low Density Lipoprotein, LDL) e “High” (High Density Lipoprotein, HDL). Il colesterolo cattivo (LDL) si può accumulare a livello delle arterie e andare a formare delle placche che possono ostruire il flusso sanguigno. Quantità elevate di LDL aumentano il rischio di malattie come molto gravi come ictus, infarto cardiaco, trombosi, embolia. Il colesterolo buono, invece, ha un effetto opposto, di contrasto rispetto la formazione delle placche nelle arterie ed è quindi essenziale per la salute dell’organismo.

VALORI DI COLESTEROLO

Per questo è molto importante mantenere dei livelli di colesterolo totale sotto certi limiti in particolare sotto i 200 mg/dl, e aumentare invece i livelli di colesterolo HDL. I parametri di solito indicati negli esami del sangue in riferimento al colesterolo sono effettivamente questi: colesterolo totale e colesterolo HDL. I livelli di colesterolo LDL devono essere all’incirca tenuti sotto i 180 mg/dl, in caso di un organismo in salute.

LA DIETA CONSIGLIATA PER IL COLESTEROLO

Una dieta sana ed equilibrata può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo, in particolare gli alimenti con effetti positivi sono quelli di origine vegetale, come tutti i legumi, fagioli, ceci, piselli, fave ecc. In generale tutti gli ortaggi e la frutta. Gli alimenti, invece, da evitare o la cui frequenza deve essere ridotta, sono quelli che contengono grassi e proteine di origine animale, in particolare le uova, i formaggi e la carne, soprattutto quella rossa. Il pesce non viene inserito all’interno degli alimenti cattivi per il colesterolo perché contiene dei grassi che sono essenziali per la vita e che vanno, invece, a diminuire il colesterolo cattivo, i famosi acidi grassi omega-3 Per concludere, una dieta sana ed equilibrata può aiutare moltissimo nel ridurre i livelli di colesterolo. Quindi prima di iniziare una terapia farmacologica, è bene adottare uno stile di vita sano ed equilibrato.

2021-07-12T16:59:29+02:00 26 Gennaio 2018|Categories: Benessere|0 Commenti