Come curare la nausea da mal di testa?

//Come curare la nausea da mal di testa?

Come curare la nausea da mal di testa?

  • vomito mal di testa santagostino

La nausea può essere uno dei sintomi che emerge nel contesto dell’emicrania, ma può essere innescata, così come la cefalea, da una causa terza

La nausea e il mal di testa possono essere due sintomi di un attacco emicranico, ma anche manifestazioni dovute ad una causa terza.

Le cefalee – volgarmente dette “mal di testa” – vengono definite come un dolore a qualsiasi parte della testa, compresi il viso, l’interno del cranio, il cuoio capelluto e la porzione superiore del collo. Queste rappresentano uno dei sintomi più comuni per i quali si cerca assistenza medica. Le cefalee vengono grossolanamente divise in cefalee primarie e cefalee secondarie, a seconda che siano causate o meno da altri disturbi.

In questo articolo, con l’aiuto del medico del Santagostino, il dottor Luca Ponti, cercheremo di capire quando e perché si può sviluppare anche un sintomo come la nausea e quale correlazione può eventualmente esistere con la cefalea.

Prenota una visita neurologica – ambulatorio cefalee

Quando il mal di testa è preoccupante?

La maggior parte dei mal di testa ha un decorso benigno e limitato nel tempo. Tipicamente, la cefalea più comune è secondaria ad una infezione delle alte vie respiratorie, come l’otite, la faringite e il raffreddore.

Bisogna tuttavia prestare attenzione alle cosiddette “red flags”, ovvero tutte quelle caratteristiche cliniche che ci fanno sospettare una patologia di base più seria. Tra queste ricordiamo:

  • esordio improvviso e/o di gravità severa
  • cefalea definita dal paziente come “il mal di testa peggiore di sempre”
  • mal di testa preceduto da vomito
  • che disturba il sonno o si presenta immediatamente prima del risveglio
  • cefalea continua insorta dopo i 55 anni
  • alterazioni dell’esame obiettivo neurologico
  • febbre

Perché il mal di testa provoca nausea?

La correlazione tra cefalea e nausea (ovvero la sensazione di dover vomitare), può essere varia. Il mal di testa in sé provoca nausea nel contesto dell’emicrania – dove, peraltro, la nausea rappresenta uno dei criteri diagnostici.

L’emicrania è un tipo di mal di testa caratterizzato da un dolore di natura pulsante, che può riguardare entrambi i lati della testa anche se, per lo più, si manifesta a livello frontale. Oltre alla nausea e al vomito, questo tipo di cefalea può essere associato anche ad una accentuata sensibilità alla luce, ai suoi e agli odori.

La nausea può essere anche uno dei sintomi della cefalea di tipo tensivo, anche se questa eventualità è più rara. La cefalea tensiva – il cosiddetto “cerchio alla testa” – diversamente dall’emicrania, è caratterizzata da un dolore persistente che tende a scemare con il movimento.

Una terza tipologia di cefalea, la cosiddetta cefalea a grappolo, invece, non presenta la nausea tra le sue manifestazioni sintomatologiche. Si manifesta con un dolore pungente e può essere accompagnata da arrossamento degli occhi e lacrimazione, congestione nasale e sudorazione.

In altri casi, entrambi i sintomi possono essere la conseguenza di una terza causa. Questa può variare dai più benigni sintomi dell’abuso acuto di alcol a condizioni cliniche più serie quali meningite, rottura di un aneurisma cerebrale o trauma cranico.

Mal di testa e nausea possono essere riscontrate anche durante la gravidanza, a causa di un’influenza intestinale o stress e ansia.

A cosa può essere dovuta la nausea?

La fisiologia della nausea è strettamente intrecciata a quella del vomito. Entrambi i sintomi si sviluppano grazie a stimoli derivanti dal tratto gastrointestinale, dal sistema vestibolare e da diverse porzioni del sistema nervoso centrale – particolarmente l’area postrema.

Le cause intestinali sono tra le principali cause di nausea. Tra queste ricordiamo le infezioni intestinali, il reflusso gastroesofageo, e i disturbi della motilità intestinale come la gastroparesi.

Cause neurologiche di nausea sono rappresentate invece dalla labirintite, le infezioni intracraniche, e le cause psichiatriche: depressione, bulimia e anoressia nervosa.

Infine, frequente causa di nausea sono la gravidanza e i farmaci, tipicamente gli antibiotici, gli oppiacei e i chemioterapici.

Tutti questi impulsi si riversano sul centro del vomito, che si trova nel midollo allungato, e permettono l’attivazione dei meccanismi finali per sviluppare nausea e vomito.

Prenota una visita neurologica – ambulatorio cefalee

Cosa fare se si ha mal di testa e nausea?

Primo step fondamentale è capire la gravità della situazione: In caso di red flags, ovviamente va contattato un medico al più presto.

Esistono poi rimedi specifici a seconda dell’eziologia, ovvero la causa, di nausea e mal di testa. In caso di cause gastrointestinali, per esempio, un farmaco da banco come la Scopolamina (Buscopan) è in grado di agire sia come antiemetico, sia come antispasmodico. In caso di mal di testa da sinusite o otite, invece, basterà un antinfiammatorio.

È importante comunque rimandare al proprio medico la scelta del farmaco migliore.

Il contrasto a queste tipologie di disturbi e la loro prevenzione, in ogni caso, passano senza dubbio dall’adozione di stili di vita sani, da un’attività fisica regolare e dal riconoscimento dei fattori scatenanti, la cui gestione può aiutare a prevenire le cefalee e i sintomi correlati.

Come linee guida generali figurano sicuramente il riposo in un ambiente tranquillo, evitare i cibi grassi e bere liquidi caldi. Lo zenzero è, inoltre, un buon rimedio per la componente della nausea.

2022-04-27T15:37:56+02:00 21 Aprile 2022|Categories: Salute|0 Commenti