Vitiligine: cause e cura con rimedi

//Vitiligine: cause e cura con rimedi

Vitiligine: cause e cura con rimedi

  • vitiligine cura

Questa malattia della pelle, probabilmente autoimmune, si manifesta principalmente con tipiche macchie cutanee bianche

La vitiligine è una malattia della pelle che colpisce circa 1 persona su 100 a livello mondiale, a prescindere dal genere e dall’etnia.

Pur non essendo una patologia pericolosa, le sue tipiche manifestazioni – chiazze cutanee bianche – possono costituire un problema a livello emotivo e psicologico.

In questo articolo cercheremo di capire che cos’è la vitiligine, quali sono i suoi sintomi principali, quali le possibili cause e i trattamenti.

Prenota una visita dermatologica

Che cos’è la vitiligine?

Patologia cutanea probabilmente autoimmune, la vitiligine sembrerebbe essere dovuta ad una reazione anomala del sistema immunitario, che attaccherebbe erroneamente i melanociti, ossia le cellule che producono la melanina, il pigmento che determina il colore della pelle. Questa malattia della pelle si manifesta tipicamente con macchie bianche e ben circoscritte.

Non si tratta di una patologia pericolosa né contagiosa, ma può coinvolgere qualsiasi area della pelle. Tuttavia, le macchie si possono manifestare più comunemente su:

  • viso
  • collo
  • mani
  • pieghe della pelle
  • regioni periorifiziali
  • genitali

Può manifestarsi a qualsiasi età, ma è più frequente nei soggetti che hanno superato i 20 anni.

Tra i sintomi e i segnali più comuni della vitiligine, oltre alla comparsa di macchie bianche, color bianco marmoreo. Se le chiazze interessano zone pilifere avremo ingrigimento o sbiancamento precoce di capelli, sopracciglia, ciglia e barba.

Come si fa la diagnosi?

La diagnosi di vitiligine avviene principalmente in seguito a esame obiettivo del dermatologo che esamina le aree della pelle coinvolte e raccoglie informazioni sul paziente quali:

  • familiarità con la malattia o con patologie autoimmuni
  • scottature, eruzioni cutanee o ferite nelle aree cutanee coinvolte
  • i trattamenti terapeutici eventualmente in corso
  • la risposta della pelle all’esposizione al sole

Possono essere prescritti, eventualmente, anche degli esami del sangue per indagare sull’eventuale presenza di patologie autoimmuni, come ad esempio il dosaggio degli autoanticorpi anti-nucleo (ANA) o esami per valutare la funzionalità tiroidea

Prenota una visita dermatologica

Come si può guarire dalla vitiligine?

Nonostante le chiazze bianche causate dalla vitiligine siano permanenti, ci sono dei trattamenti e delle strategie che possono migliorare l’aspetto estetico della cute ripristinandone la colorazione fisiologica.

Ad esempio, chi ha una pelle molto chiara potrebbe evitare di abbronzarsi in modo tale da rendere la presenza delle macchie praticamente impercettibile. Si potrebbe ricorrere, inoltre, al cosiddetto trucco terapeutico, ossia l’applicazione sulle chiazze di creme cosmetiche mimetiche.

Solitamente, i trattamenti combinati sono quelli che possono garantire i risultati migliori. Una strategia possibile è quella di abbinare la fototerapia ai farmaci. L’effetto, tuttavia, è limitato nel tempo e non è in grado di frenare la diffusione delle chiazze.

I farmaci corticosteroidi topici possono ripristinare il colore originale della pelle e fermare la diffusione delle chiazze bianche.

2022-01-03T12:28:41+01:00 15 Dicembre 2021|Categories: Benessere|0 Commenti