Melanoma, la pandemia fa crollare i controlli

//Melanoma, la pandemia fa crollare i controlli

Melanoma, la pandemia fa crollare i controlli

  • melanoma

Negli ultimi 12 mesi gli italiani hanno trascurato la prevenzione del melanoma, il più aggressivo fra i tumori della pelle. Il 78% dei pazienti ha rinunciato ai controlli per la mappatura dei nei

Durante i vari lockdown tante visite di controllo sono state annullate o rinviate. In particolare, negli ultimi 12 mesi gli italiani hanno trascurato la prevenzione del melanoma, il più aggressivo fra i tumori della pelle, rinviando o annullando molte visite di controllo e accertamenti. Sono 7 su 10 i pazienti che hanno modificato il proprio atteggiamento nei confronti della salute. Il 52% ha deciso rimandare qualche visita, ben il 78% ha deciso di non fissare la visita di controllo per la mappatura dei nei.

Prenota l’esame dei nei in epiluminescenza

Fondamentale la prevenzione

Un calo vertiginoso nelle prenotazioni durante l’emergenza sanitaria ha fatto registrare soltanto un 7% di visite di controllo pianificate nei prossimi mesi.
La prevenzione rimane il primo strumento per combattere il melanoma, riducendo la probabilità di sviluppare la malattia. Nel 2020 sono state circa 14.900 le nuove diagnosi, con un aumento del 20% rispetto all’anno precedente.

L’indagine dell’Osservatorio “Gli Italiani e il melanoma”

Condotta da Doxapharma su un campione di oltre mille persone e promossa da Novartis, la seconda edizione dell’indagine dell’Osservatorio “Gli Italiani e il melanoma” evidenzia una riduzione della conoscenza del melanoma e della sensibilità nei confronti della diagnosi precoce.

Nell’ultimo anno a dichiarare di conoscere il tumore della pelle è stato il 24% degli intervistati (l’anno precedente la quota era del 33%). Il 59% ha affermato di ritenere fondamentale la diagnosi precoce: nella prima edizione la percentuale era di dieci punti in più, il 69%. Scarsa l’attenzione verso i controlli e lo screening dei nei, con una frequenza diminuita anche fra chi si controllava abitualmente. Tra gli intervistati, il 43% ha dichiarato di non essersi mai sottoposto a uno screening.

Novartis ha lanciato la campagna “Oltre la pelle – La prevenzione al centro“, che promuove l’informazione sul melanoma. Sulla pagina Facebook dedicata, è possibile interagire ponendo i propri quesiti a dermatologi e oncologi.

Foto: Woman photo created by wavebreakmedia_micro – www.freepik.com

2021-05-24T10:10:54+02:00 24 Maggio 2021|Categories: Benessere|0 Commenti