La nostra idea di salute

/, Salute/La nostra idea di salute

La nostra idea di salute

Il Centro Medico Santagostino diventa produttore di informazione, con uno strumento rigoroso ma semplice, perché occuparsi di salute oggi significa soprattutto fare cultura, incidendo su abitudini e stili di vita delle persone

La salute è innanzitutto una manifestazione dalla cultura delle persone. Conoscersi e conoscere cosa migliora la nostra salute e cosa la peggiora, sapendo che non esistono i sani e i malati: questo è l’obiettivo verso cui dobbiamo tendere. La salute la si conquista trasformando la propria cultura in abitudini, che producono corpi e menti maggiormente in salute.

Quindi, se nei nostri centri noi ci occupiamo soprattutto di chi pensa o ha paura di aver momentaneamente perso la propria salute, sappiamo che occuparsi della salute delle persone significa innanzitutto influenzarne la cultura.

Per questo abbiamo pensato di creare uno strumento che si occupi di fare buona informazione sulla salute e tutto ciò che la influenza.

Un blog con una pluralità di autori, una pluralità di formati (post breve, intervista video, articolo lungo e articolato su un tema, discussione di eventi rilevanti riportati dai media) e con un linguaggio rigoroso sul piano scientifico ma ragionevolmente semplice per permettere a tutti di capire. Rimanderemo gli eventuali approfondimenti a link che chi desidera può seguire.

La sanità e in generale il tema della salute è entrato in un periodo rivoluzionario. Sia a causa delle innovazioni diagnostiche e terapeutiche che sono alle porte, ma soprattutto a causa del rapporto che c’è tra economia, demografia, epidemiologia e salute. I budget pubblici (ma anche quelli privati dedicati alla salute) sono ormai stabili o in contrazione, a fronte di un invecchiamento della popolazione. Le malattie causate da Virus e Batteri ormai non uccidono più mentre quelle cardiovascolari, i tumori, le malattie neuro-degenerative, quelle psichiatriche, il diabete, la BPCO, sono diventate le epidemie dei nostri giorni. Queste richiedono un approccio alla salute completamente diverso rispetto alla cura di una malattia virale. I cosiddetti stili di vita diventano centrali per il mantenimento della salute e da un approccio centrato sulla cura di un organo, focalizzato sui sintomi, si deve passare ad una presa in carico della persona focalizzata sulle cause più profonde della perdita di salute.

Per questo approccio il nostro sistema sanitario e la cultura dei medici oggi operativi non è pronta. La struttura di interessi economici che contorna il mondo della medicina spesso è più una zavorra al miglioramento che uno strumento di organizzazione efficace. Il tema è molto rilevante, molto sentito e molto complesso. Richiede, oltre che una offerta di servizi che lo migliorino nel concreto una serie di voci autorevoli che facciano chiarezza su quale direzione prendere e che permettano una discussione pubblica di buona qualità.

Con questo blog intendiamo dare il nostro contributo a questa discussione e aiutare le persone a districarsi nelle complesse tematiche sulla salute.
Prendiamo un impegno con chi ci leggerà: useremo il linguaggio della verità, saremo diretti.

Foto by cornetta / Freeimages

2017-07-05T18:33:58+02:00 30 Settembre 2014|Categories: Politica sanitaria, Salute|1 Commento

Un commento

  1. Michele 10 Ottobre 2014 al 0:27

    Sono 36 anni che faccio il medico e combatto contro un sistema che vuole curare il sintomo e non l individuo. Non è facile perché è molto meglio curare un sintomo, lasciando il paziente che sta male alla cura di medici indottrinati dalle case farmaceutiche e schiavi di esami inutili e costosi. Per curare bisogna visitate, ascoltare il paziente e se necessario avvalersi di indagini strumentali. Oggi si fa all’amercana…esami., esami ma a cosa servono se poi non sei in grado di interpretare ciò che realmente ti serve

Commenti disabilitati