Fumare rende davvero sterili?

//Fumare rende davvero sterili?

Fumare rende davvero sterili?

  • fumo

Il fumo è da sempre legato ai rischi cardiovascolari e cancerogeni. Ma questi non sono gli unici danni che la nicotina e gli altri agenti nocivi delle sigarette possono provocare al nostro organismo. Il fumo influisce anche su due aspetti importanti della vita di coppia: sessualità e fertilità.

Il fumo di sigaretta è la principale causa di morte evitabile nel mondo, per il suo contenuto di sostanze ad elevata tossicità (oltre 250 di cui 50 cancerogene).

Altrettanto controverso è il rapporto tra fumo e fertilità, in termini di conseguenze negative sulla vita sessuale di uomini e donne e della loro possibilità di concepire figli .

Scopriamo allora come le sigarette possano influenzare negativamente la vita sessuale delle persone e la loro capacità di procreare.

Consigli pratici per smettere di fumare

I danni provocati dal fumo

È ben noto, in particolare, il danno provocato da questo insalubre vizio sul sistema cardiovascolare. Da un lato la nicotina è causa di vasocostrizione ed ipertensione, dall’altro sostanze come il monossido di carbonio sono responsabili di arterosclerosi.

Particolati ed ossidanti derivanti dalla combustione possono, inoltre, indurre:

  • infiammazione
  • attivazione piastrinica
  • danno endoteliale

Essi contribuiscono a peggiorare il quadro favorendo la comparsa di eventi cardiovascolari.

Anche l’erezione è un fenomeno basato su un meccanismo essenzialmente vascolare. Di conseguenza, le alterazioni sui vasi sanguigni provocate dal fumo di sigaretta si ripercuotono su di essa.

Uno studio del 2008 ha inoltre messo in luce il ruolo della nicotina nel ridurre la potenza erettile anche se assunta in modo occasionale. Ciò potrebbe essere dovuto alla vasocostrizione indotta da questa sostanza. Una metanalisi del 2014 ha evidenziato come vi sia correlazione fra disfunzione erettile, numero di sigarette fumate quotidianamente e anni totali di tabagismo.

Prenota una seduta di terapia antifumo individuale

I vantaggi dello smettere di fumare

L’abbandono del vizio si è dimostrato molto vantaggioso nella cura dei disturbi dell’erezione, rispetto a perseverare a fumare. Abbiamo quindi:

  • evidenze scientifiche che ci spiegano come il fumo danneggi il meccanismo dell’erezione
  • studi che provano i suoi effetti immediati
  • statistiche che sottolineano la correlazione dose-dipendente fra sigarette e deficit erettile
  • prove che smettere di fumare migliora la funzione sessuale maschile.

Al termine di una visita andrologica per una problematica della potenza sessuale, oltre alla prescrizione di accertamenti ed eventuali terapie (quali farmaci o onde d’urto a bassa intensità a livello penieno), l’andrologo dovrebbe sempre consigliare al paziente di interrompere o quantomeno ridurre il più possibile il consumo di sigarette.

Il fumatore che osserva un calo delle proprie erezioni dovrebbe sottoporsi a visita precocemente. Poiché prima si interviene migliori sono i risultati. Il medico può, inoltre, individuare altre patologie correlate, magari ancora in fase iniziale ed asintomatica come, ad esempio, la riduzione del flusso sanguigno nelle coronarie

Perché smettere di fumare

Quanto influisce il fumo sulla fertilità maschile?

Il fumo, inoltre, danneggia anche la fertilità maschile. Gli spermatozoi dei fumatori, infatti, risultano meno mobili e, nel caso di forti fumatori, anche più affetti da alterazioni morfologiche che si ripercuotono sulle possibilità di fecondare, sia in vivo che in vitro.

In una coppia con maschio fumatore tali alterazioni possono essere rilevate mediante lo spermiogramma. Questo test è consigliato come esame di primo livello dopo un anno di tentativi infruttuosi di concepimento, se la partner ha meno di 35 anni. Qualora l’età della donna sia maggiore, è invece consigliabile accorciare i tempi per evitare di perdere mesi preziosi.

Si tende a dare maggior risalto, non a torto, ai rischi cardiovascolari e cancerogeni delle sigarette per la loro gravità ed incidenza nella popolazione. Tuttavia val la pena di ricordare anche l’impatto del fumo su due aspetti importanti della vita di coppia: sessualità e fertilità. Va detto inoltre che vi sono prove di analoghi danni anche nel sesso femminile.

Secondo i dati resi disponibili dal ministero della Salute, si stima che il fumo sia responsabile in misura del 13% dell’infertilità femminile. Le donne fumatrici, inoltre, hanno maggiori possibilità di subire aborti, avere gravidanze extra uterine o anticipare la menopausa.

Diverse ricerche, infine, hanno dimostrato che le donne fumatrici sottoposte a tecniche di procreazione assistita avrebbero tassi inferiori di successo rispetto alle donne che non fumano.

Insomma, tutte ragioni e prove ulteriori per smettere e per far smettere il/la partner.

 

Photo by Seth Doyle on Unsplash

2021-09-01T09:15:36+02:00 26 Agosto 2021|Categories: Salute|0 Commenti