Depressione post partum, dimostrato un aumento durante la pandemia

//Depressione post partum, dimostrato un aumento durante la pandemia

Depressione post partum, dimostrato un aumento durante la pandemia

  • depressione post partum lockdown

I ricercatori dell'Università di Granada (UGR) hanno riscontrato un aumento del 15 per cento dei sintomi depressivi nelle neomamme nei mesi di lockdown

Depressione post partum in aumento durante la pandemia, con un incremento del 15 per cento. È il risultato di due studi condotti dai ricercatori dell’Università di Granada (UGR) su altrettanti gruppi di donne che hanno portato a termine la propria gravidanza durante il lockdown.
Gli effetti psicologici del lockdown sulle neomamme si concretizzano in maggiore stress, preoccupazione sensazione di solitudine, insonnia.

Ansia e preoccupazione per le neomamme

Nel primo studio, pubblicato sulla rivista Medicina Clinica, sono state considerate le esperienze di 131 donne in gravidanza. Tra i fattori presi in esame: il tipo di abitazione nella quale hanno vissuto i mesi di lockdown, lo stile di vita in termini di dieta. Fondamentali anche i contatti con l’esterno tramite le video chiamate con amici e parenti.

«Dai nostri risultati emerge chiaramente che lo stato psicologico influisce più direttamente sui problemi di ansia e depressione rispetto alle altre variabili», afferma Borja Romero Gonzalez, uno degli scienziati dell’UGR.

Gli autori sottolineano l’importanza di interventi psicologici per le donne in procinto di partorire. Permettere loro di esternare le proprie emozioni garantirebbe infatti il corretto sviluppo del feto.

Prima e dopo il Covid, cambiano le sensazioni rispetto al parto

La seconda ricerca è stata riportata dall’International Journal of Obstetrics and Gynaecology. Si concentra sul confronto tra i livelli di soddisfazione per il parto e i tassi di incidenza della sindrome da depressione post partum. I dati sono sensibilmente diversi, prima e dopo l’avvento del nuovo coronavirus.

In questo caso il campione ha riguardato 162 donne: emerge l’aumento del 15 per cento dei casi di sintomi da depressione post partum. In crescita il senso di solitudine e lo stress al momento del parto. «La situazione di emergenza generale, l’insonnia, il timore di contrarre il virus sono tutti fattori che hanno inciso sulla salute psicologica delle donne in gravidanza», ha aggiunto Borja Romero Gonzalez. Preoccupazioni raddoppiate per le future mamme, responsabili di se stesse e della creatura appena nata.

Foto: Baby photo created by valuavitaly – www.freepik.com

2021-03-24T17:27:03+01:00 8 Marzo 2021|Categories: Donna|0 Commenti